Il marchio può esser uno strumento di marketing decisivo per le aziende.

IL VALORE DEL MARCHIO da strumento di marketing ad asset aziendale

Martedì 12 marzo 2013 – ore 16.00
Conference Hall Centro Congressi – AREA Science Park – Padriciano, 99 – Trieste > Scarica il programma del 12 marzo in AREA Science Park
Mercoledì 13 marzo 2013 – ore 16.00

Sala Convegni Polo Tecnologico di Pordenone “Andrea Galvani” – Via Roveredo 20/b – Pordenone > Scarica il programma del 13 marzo al Polo Tecnologico di Pordenone
> Iscriviti on-line

Un evento dedicato alle imprese che intendono scoprire il valore del marchio in un mercato sempre più globale e competitivo. Un marchio forte può rappresentare un valido strumento per dare valore e riconoscibilità ai prodotti, fidelizzare i clienti, penetrare i mercati, impostare strategie di comunicazione e creare o consolidare l’immagine della propria impresa.
Verranno illustrati i motivi per scegliere di depositare un marchio nazionale o uno comunitario e i passi più opportuni da seguire, a partire dalla ricerca di anteriorità. Alcuni casi aziendali di successo dimostreranno come efficaci strategie di gestione e valorizzazione fanno del marchio uno strumento strategico, capace di incidere in modo significativo sul valore dell’intera azienda.   Un’opportunità da non perdere in particolare per le micro, piccole e medie imprese alle quali sono dedicati gli incentivi “Marchi+” del Ministero dello Sviluppo Economico e i servizi di documentazione e ricerca opportunità internazionali offerte da AREA e dalla rete europea Enterprise Europe Network.

Al termine del convegno gli esperti di GLP srl si renderanno disponibili a colloqui personalizzati con le aziende che ne avranno fatto richiesta all’atto dell’ iscrizione online.

SMART CITIES: soluzioni e proposte concrete (1 giugno, Polo Tecnologico Navacchio)

TECNOLOGIE INNOVATIVE PER CITTÀ INTELLIGENTI E PULITE 
Soluzioni, proposte e testimonianze
con la partecipazione dell’On. Ermete Realacci

venerdì 1° giugno ore 10.00
Auditorium Polo Tecnologico di Navacchio
via giuntini 13-Navacchio di Cascina (Pi)

Le smart city rappresentano, al giorno d’oggi, la frontiera del concetto di sviluppo territoriale riferito ai centri urbani.
Creare una smart city vuol dire coniugare lo sviluppo sostenibile alla crescita economica e sociale, utilizzando l’innovazione e la tecnologia come strumenti abilitanti per il processo di trasformazione.
Questo obiettivo richiede capacità di governance, oltre che adeguate competenze politiche, economiche e sociali, che spingano verso l’uso intelligente e responsabile delle risorse e delle tecnologie disponibili in una logica di forte interdipendenza con i temi della mobilità, della sicurezza, dell’ efficienza energetica e  della qualità e sostenibilità ambientale.
Di questo e molto altro si parlerà venerdì 1° giugno al Workshop “Tecnologie innovative per città intelligenti e pulite”, organizzato da Is-Tech e Polo Tecnologico di Navacchio. Imprenditori, tecnici, Distretti Tecnologici e rappresentanti del mondo politico e delle Istituzioni, si confronteranno per mettere in luce e rimarcare diverse possibili soluzioni, che andranno attuate nell’imminente futuro, anche sulla spinta delle richieste dei cittadini, della popolazione lavorativa e delle implicazioni di carattere normativo nazionali e comunitarie .

> Programma e Registrazioni sul sito del Polo Tecnologico

———————————

Gorizia: un piccolo esempio di collaborazione fra enti per lo sviluppo dell’ecosistema territoriale

La provincia di Gorizia non è uno dei territori con il maggior grado di competitività economica al mondo.
Eppure da un po’ di tempo è diventata il mio esempio più rappresentativo per promuovere il concetto di “ecosistema territoriale dell’innovazione“.

La sistuazione di partenza è piuttosto diffusa in Italia: molte piccole imprese che annaspano per la crisi, in settori tradizionali e saturi. Qualche ottima azienda invece che dà sempre il buon esempio.

Proprio a Gorizia, invece, sta nascendo un bellissimo caso di collaborazione fra enti locali, enti di ricerca, tessuto imprenditoriale.
In sintesi, la storia vede la nascita di un bando per selezionare startup e imprese innovative. Il “premio” consiste nell’erogazione di 90.000 euro in 3 anni, nell’insediamento nel nuovo Polo Tecnologico di Gorizia (technoAREA), nello sconto sul primo anno di affitto ed infine nel far parte del “sistema AREA Science Park”. Con tutti i benefici in termini di sviluppo e competitività, grazie alle metodologie di AREA per il supporto alle startup e i processi di trasferimento tecnologico.

Lunedì 14 maggio. presso la sala convegni di technoAREA Gorizia (come arrivare), avverrà la cerimonia di premiazione delle imprese vincitrici, alla presenza del Ministro per la Coesione Territoriale, Fabrizio Barca.

> More info nel Comunicato Stampa

“LEAN THINKING: riscopriamo il valore dell’innovazione”: 16 aprile a PISA

16 aprile 2012 – ore 10
LEAN THINKING: riscopriamo il valore dell’innovazione
Polo Tecnologico di Navacchio, Cascina – Pisa

Fare innovazione di valore per crescere. È questa la necessità irrinunciabile per le spin-off e in generale per le imprese di tutte le dimensioni che si trovano ad affrontare le sfide del mercato. Farlo al minor costo, migliorando al contempo le risorse umane e il patrimonio di conoscenze interne all’azienda, è altrettanto strategico.

Per cogliere le opportunità e le esperienze in questo ambito del management, il Polo Tecnologico di Navacchio, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale dei Parchi Scientifici e Tecnologici Italiani (APSTI), ha promosso un workshop gratuito per imprenditori, manager e studenti, in programma lunedì 16 aprile 2012 (ore 10,00).

 “Lean Thinking; riscopriamo il valore dell’innovazione”, titolo della mattinata di lavori, vedrà la partecipazione del presidente nazionale di Apsti Alessandro Giari, del direttore del Polo Tecnologico Elisabetta Epifori, dell’ingegnere Luciano Attolico, autore di “Innovazione Lean” (Hoepli), di Stefano Giordano, professore del dipartimento di ingegneria dell’informazione dell’Università di Pisa, Roberto Viciani, responsabile ricerca e sviluppo di Laika Caravans Spa e nella veste di coordinatore dei lavori Andrea Gennai, giornalista de Il Sole 24 ore.

 Per informazioni e iscrizioni orlandi@polotecnologico.it

 ————————-

Nuovo Polo tecnologico di Gorizia: sei l’azienda o la startup che cerchiamo?

Nasce il nuovo Polo Tecnologico di AREA Science Park:
scopri i vantaggi del “Sistema-Gorizia”

Chi può insediarsi

Insediarsi a Gorizia significa insediarsi in AREA Science Park.
Ossia collocare nel Parco Scientifico e Tecnologico un laboratorio o un centro di ricerca e sviluppo o, in alternativa, l’intera sede della propria attività.
Con vantaggi economici e legati alla propria competitività.

I centri che vogliono insediarsi in AREA Science Park devono soddisfare alcuni requisiti: 

-  essere attivi in campi ad alta intensità di conoscenza o ad elevato contenuto tecnologico;
–  svolgere attività di ricerca, anche fondamentale, in settori strategici della scienza;
–  prevedere la realizzazione di progetti innovativi e di programmi specifici di ricerca
    e sviluppo con un chiaro orientamento al mercato;
–  contribuire alla crescita dell’economia e dell’occupazione locale e regionale;
–  presentare una adeguata sostenibilità finanziaria;
–  dare un apporto sostanziale all’accrescimento della conoscenza scientifica e tecnologica del Paese.


technoAREA Gorizia si rivolge, principalmente, ad aziende, laboratori e start-up impegnati nei campi delle energie alternative e da fonti rinnovabili. Vengono valutate anche domande di insediamento provenienti da altri settori.

Il 13 maggio presenteremo benefici e opportunità del
“Sistema Gorizia” a imprese e startup.

> Info e registrazione online