Cantieristica navale e nautica da diporto: al via 4 nuovi progetti per la competitività del settore

Al via 4 nuovi progetti di ricerca navali e nautici in partenariato con AREA

Sono 4 i nuovi progetti di ricerca industriale finanziati dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell’ambito del bando regionale POR FESR 2007-2013 che vedono la partecipazione di AREA Science Park. I settori di riferimento sono quelli della cantieristica navale e nautica da diporto, considerati strategici per l’economia regionale.

La notizia del loro avvio è stata data in occasione del recente convegno “Il ruolo del Distretto nella sfida per la competitività” organizzato dal Distretto Tecnologico Navale e Nautico del Friuli Venezia Giulia, alla presenza del sottosegretario del MIUR Giuseppe Pizza e del presidente della Regione FVG Renzo Tondo.

Appartiene al settore navale il progetto primo classificato all’interno del bando: MVDC Large Ship (Medium Voltage Direct Current for Large Ship) che ha come capofila Fincantieri spa e come partner RINAVE, Blu Electra srl, Università degli Studi di Trieste, AREA e il Politecnico di Milano.  Il suo obiettivo è valutare, da un punto di vista tecnico-scientifico, l’implementazione di un sistema elettrico integrato con distribuzione in media tensione a corrente continua in grandi navi passeggeri. “Si tratta di  una delle tematiche più promettenti e strategiche nel campo delle grandi navi – spiega Marco Tabai, responsabile del progetto – la distribuzione a corrente continua potrebbe infatti consentire di ridurre i volumi dell’apparato propulsivo con conseguente aumento del “carico pagante”, di standardizzare gli spazi riservati al vano motore con conseguente riduzione dei costi, di accumulare l’energia non utilizzata e di facilitare il collegamento alle fonti di energia rinnovabile”.

Sempre al settore navale appartiene il progetto NG ShiP (Natural Gas for Ship Propulsion) con Wärtsilä Italia capofila insieme a Cenergy, Energy Automation, Navalprogetti, RINA Services, le due Università regionali e AREA. Estendere, analizzare ed implementare l’impiego del gas naturale liquefatto (GNL) su navi da carico di media grandezza è l’obiettivo sfidante di questo progetto. “I vantaggi di questa soluzione in termini ambientali ed economici saranno rilevanti – commenta il project manager Yves Bui – in quanto prevediamo una riduzione delle emissioni nocive e di anidride carbonica, un miglioramento dell’efficienza nell’impiego energetico e una possibile riduzione fino al 25% sul costo di esercizio.”

Passando alla nautica da diporto, ha finalità ambientali il progetto Green Boat Design (Nautica da Diporto a Basso Impatto) che vede Seaway Technologies capofila accanto ad Alto Adriatico Tecnologia e Sviluppo, Centro Ricerche Plast-Optica, AREA Science Park, Università di Trieste e SISSA. Intende infatti ridurre l’impatto ambientale e il consumo energetico durante ciascuna delle tre fasi della vita di un’imbarcazione: costruzione, esercizio e disarmo. “Intendiamo realizzare un’imbarcazione realmente eco-sostenibile – commenta Theo Nonis, responsabile del progetto – modificando il processo produttivo e intervenendo non solo sul sistema propulsivo, ma anche su carena, illuminazione, materiali, gestione dell’energia e scarichi a mare.”

Infine si rivolge alla nautica di medio-grandi dimensioni il progetto Barcotica (Sistema Integrato per la Barca Intelligente) che ha come capofila Monte Carlo Yachts, in collaborazione con Teorema Engineering, Eidon Kaires, Università di Udine, AREA e RINAVE. L’obiettivo è semplificare al massimo l’interfaccia utente per rendere realmente fruibili, anche da personale non esperto, le numerose tecnologie di frontiera presenti a bordo. “Ci rivolgiamo ad un target d’elite che apprezza il lusso ma anche la possibilità di  gestire direttamente alcune funzionalità ora riservate alla figura del comandante  – spiega Fabrizio Iarrera, project manager del progetto – Ci concentreremo sulla realizzazione di interfacce intuitive e la semplificazione dei sistemi di gestione e controllo a bordo.”

All’interno di tutti e quattro i progetti navali e nautici AREA collabora nell’ambito del coordinamento delle attività e della valorizzazione dei risultati della ricerca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...