Scoperto nuovo gene coinvolto nella sclerosi multipla

Ricercatori del Cnr hanno individuato, in collaborazione con colleghi delle Università, di centri di ricerca e di alcune cliniche ospedaliere della Sardegna, una variazione del Dna che predispone alla malattia.
La ricerca, pubblicata sulla rivista Nature Genetics, è stata condotta analizzando oltre sei milioni di marcatori genetici.

Passo in avanti fondamentale nella conoscenza della sclerosi multipla, la malattia causata dal Scoperto nuovo gene coinvolto nella sclerosi multipla

processo auto­distruttivo con cui il nostro apparato immunitario aggredisce la mielina, la guaina con funzioni isolanti fondamentale per la conduzione dell’impulso nervoso e per il funzionamento delle cellule del sistema nervoso centrale.

Grazie ad un consorzio di ricerca sardo formato dall’Istituto di neurogenetica e neurofarmacologia (Inn) del Consiglio Nazionale delle Ricerche, dalle Università di Cagliari e Sassari, dalle aziende ospedaliere di Cagliari, Sassari e Ozieri, e dal CRS4 (Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna), è stata identificata una variazione del gene CBLB che aumenta il ischio di sviluppare la malattia. La ricerca “Variants within the immunoregulatory CBLB gene are associated with multiple sclerosis” è stata pubblicata sulla rivista Nature Genetics e rientra nello studio di associazione dell’intero genoma Gwas­Genome wide association study, condotto su 883 pazienti e 872 volontari sani, tutti sardi.

> Continua
——————

2 pensieri su “Scoperto nuovo gene coinvolto nella sclerosi multipla

  1. GRAZIE. Questo dimostra che dovremmo credere molto di più nelle nostre capacità e che non possiamo permettere che ci tolgano queste opportunità.
    Da medico sono inoltre felice per tutti i malati di questa patologia, augurandomi che questo aiuti a trovare nuovi sistemi di diagnosi precoce. Sono inoltre felice che questa scoperta venga da una terra che amo e da gente che ho sempre stimato per intelligenza e cultura.

  2. Pingback: Notizie dai blog su Scoperto un gene reppressivo dei tumori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...